» News » Un messaggio di Giovanni Paolo II ai potenti

Politica: Un messaggio di Giovanni Paolo II ai potenti

In questo  momento  imprevedibilmente storico in cui si siamo trovati (nessuno , neppure la Chiesa, poteva immaginasi quanto è accaduto per la morte di questo  Papa ) non  ripeteremo quello che oramai da oltre una settimana  vediamo e sentiamo in televisione , per radio e  leggiamo sui giornali di tutto il Mondo . Cercheremo invece di capire perché  per Giovanni Paolo II  c’è stata questa  immensa partecipazione di tutti  , indipendentemente dall’estrazione , dalle convinzioni e nazionalità . Chi   si cimenta in tale  ricerca  è un cattolico che però non è d’accordo su tutto ciò che dice la Chiesa , interpretando a suo modo il  Signore , e  certamente non è un conservatore  e non è neppure d’accordo con tutto ciò che diceva tale Papa pur rispettandolo e ammirandolo .

Io credo che  un tale  apparentemente inspiegabile successo di tale Papa  sia da  ricercare nelle stesse motivazioni di successo di Giovanni XXIII, anche se quello di quest’ultimo in misura inferiore  per la carenza mediatica di quell’epoca  in paragone  all’attuale . Il segreto è  la semplicità  nel parlare  e nell’essere coerente  e deciso nelle sue idee . Quando sento parlare  i professionisti  (medici , avvocati , informatici ecc.) in modo involuto e contorto (per affermare la loro presunta superiorità culturale nella specifica materia e non solo ) e i politici  in modo altisonante , con toni di alti e bassi e parole fini a sè stesse , incoerenti con  l’agire , e trasversali , per mandare segnali  in codice , allora  e solo allora riesco a capire perché uomini come Giovanni Paolo II  hanno giustamente avuto il successo  che vediamo , indipendentemente da giudizi sulle sue idee .

Ai politici e potenti in particolare questo Papa  ha , secondo me, lanciato il messaggio di  ricercare  la semplicità, di fare  prima che di parlare e dopo aver pensato , di anteporre l’interesse personale e/o partitico a quello generale della gente che è solo quello di migliorare la qualità della propria vita, un principio che crea la vera unione , pur nel rispetto delle  diversità, e non le divisioni , cause di tanti mali  . Riusciranno a capirlo i potenti e ricordarlo dopo  il funerale del Papa ? Se non cambierà nulla allora  significa che sono andati ai funerali solo per presenzialismo , cioè per farsi  vedere , per pubblicità , non per ascoltare il  messaggio del Papa . E ai loro funerali  non ci sarà folla né la storia li ricorderà . Ma soprattutto ed ancor più grave per la posizione che hanno occupato, significa la loro vita sarà  stata  sprecata .

Leggi tutto... Postato da root. (applausi: 446| Commenti: 0 | Utenti interessati: 732) Applaudi l'articolo


 

Spazi pubblicitari

Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.