» News » certamente ci salveremo se...

Pubblica amministrazione: certamente ci salveremo se...

 Certamente ci salveremo dal virus e dal conseguente disastro economico ma solo se entro e non oltre fine anno non verrà stabilito  questo primo pacchetto di riforme : 
1. dovrà valere non solo in teoria ma anche in pratica il principo cardine della Democrazia  che la Legge e le Regole devono essere eguale per tutti . Siamo il Paese del “ non sa chi sono io” e delle raccomandazioni che valgono più dei meriti , difetti che hanno oscurato le nostre grandi capacità creando un’irresponsabile emigrazione dei nostri cervelli . Abbiamo assistito in questi giorni anche a trattamenti speciali per le illustri persone malate di corona virus che di certo non si sono fatti mancare mascherine , respiratori e neppure hanno dovuto attendere risposta dagli intasati numeri d’emergenza ; 
2. l’eliminazione  dei 3/4 dei parlamentari e imporremo ai superstiti di rendere pubblici non solo i loro stipendi e pensioni ma anche tutti i benefits di cui dispongono che dovranno essere tassati come a tutti gli altri cittadini. Quali parlamentari eliminare ? Assolutamente no per colore politico . Occorre individuare prima chi li finanzia  e poi sentirli parlare e monitorare quello che dicono sia sul piano della coerenza temporale sia dell’effettiva attuazione pratica , anche solo come proposta di Legge, dato che non possono singolarmente decidere ( fortunatamente). Chi lo decide ? Quei pochi competenti che hanno salvato un minimo di senso critico , escludendo quelli che hanno preconcette idee solo di Destra o solo di Sinistra;  
3. che per entrare in Parlamento occorrerà una doppia laurea sia in economia sia in legge ed uno stage per studiare l’organizzazione di tutti i Paesi più evoluti del Mondo per almeno un anno post le due lauree ; 
4. che verrà considerato reato e punito con il carcere e sospensione o revoca dell’incarico , il conflitto d’interessi nel diffondere fake news a propri fini personali ( millantato credito) e soprattutto elettorali ( truffa aggravata per il ruolo pubblico ) ;
5. che verranno sottoposti a Giudizio di un Tribunale gli eventuali soprusi di prevalenza di forma burocratica , ivi compresi i tempi di risposta, sulla sostanza di un diritto. Come si fa nei procedimenti penali e non su quelli civili basati solo sulla forma ; 
6. che i responsabili di gravi disservizi quali ad esempio il mancato procurato allarme sul diffondersi del corona virus già da dicembre in Italia ( vedi trasmissione Report) e la mancanza di protezioni ( camici e mascherine) per gli operatori sanitari , vadano individuati e processati . Stop al buonismo della Sinistra (ideologia da ma condivisa sul piano sociale) ,  responsabile dell’avanzata di una Destra (ideologia da me condivisa sul piano imprenditoriale)  con attuali rappresentanti assolutamente non all’altezza del loro compito; 
7. che verrà attuato un serio programma di lotta all’evasione fiscale da punire non solo con il carcere ma anche con il sequestro dei beni , anche se intestati a prestanomi, pari al mal tolto (parliamo di 200 miliardi di euro all’anno). Come ? A parte il fatto che oramai non esiste di fatto più la Privacy dato che tutti sanno tutto di tutti attraverso i telefonini e i Social che registrano ogni nostra mossa, mancato segreto bancario ecc. ecc. , basterebbe stabilire il principio del controllo del livello di vita di ciascuno sulla base dei redditi dichiarati . Lo aveva già fatto Monti fermando per strada le auto di lusso . Parallelamente la tassazione , comprendendo tutta la miriade d’imposte, non dovrebbe mai superare un terzo del reddito e la beneficienza andrebbe detassata ;
8. che venga impedito ai cervelli di espatriare offrendo loro posizioni di prestigio nel Paese , essendo solo loro la nostra ricchezza in un’Italia povera di Materie prime ; 
9. che vangano parificati gli stipendi a pari o assimilabili funzioni,  stabilendo ad esempio che un usciere del Parlamento non può guadagnare più di un alto dirigente statale ;
10. che si ritorni nelle scuole a insegnare e sviluppare la cultura e il senso critico del “cui prodest” mettendo in guardia i giovani  dal credere in tutto quello che si dice e insegnando che la verità non sta mai solo da una parte .Parimenti combattere la pubblicità ingannevole che è uno spreco di denaro e privilegiare quella che spiega le caratteristiche e i vantaggi dei prodotti venduti.
In pratica occorre , invece di tosarlo, trasformare il gregge in persone capaci di capire che, quando si sta male,  una medicina giusta , data da uomini capaci e onesti, può servire per migliorare la qualità della nostra vita . 
 

Leggi tutto... Postato da root. (applausi: 277| Commenti: 0 | Utenti interessati: 317) Applaudi l'articolo


 

Spazi pubblicitari

Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.

Villa Agrumeta
Piano di Sorrento (NA)
Tel. +39 3386156888
andreaschiavo@professioneimpresa.com

www.sorrentovilla.it