» News » Il Dio di Einstein

Scienza e tecnica: Il Dio di Einstein

 Quando Einstein ha fatto lezioni presso le università americane, la domanda ricorrente che gli hanno fatto di più gli studenti era:
- Credi in Dio?
E lui rispose sempre:
- Io credo nel Dio di Spinoza.
Baruch de Spinoza era un filosofo olandese considerato uno dei grandi razionalisti della filosofia del XIX secolo, insieme a Descartes.
(Spinoza): Dio direbbe:
Smettila di pregare.
Quello che voglio che tu faccia è uscire nel mondo e goderti la vita. Voglio che canti, divertiti e goditi tutto quello che ho fatto per te.
Smettila di entrare in quei templi oscuri e freddi che ti sei costruito e di ' che sono la mia casa. La mia casa è in montagna, nei boschi, fiumi, laghi, spiagge. Ecco dove vivo e là esprimo il mio amore per te.
Smettila di incolpare me per la tua miserabile vita; non ti ho mai detto che c'era niente di sbagliato in te o che eri peccatore, o che la tua sessualità fosse una brutta cosa. Il sesso è un dono che ti ho fatto e con cui puoi esprimere il tuo amore, la tua estasi, la tua gioia. Quindi non dare la colpa a me per tutto quello che ti hanno fatto credere.
Basta leggere presunte sacre scritture che non hanno niente a che vedere con me. Se non riesci a leggermi all'alba, in un paesaggio, nello sguardo dei tuoi amici, negli occhi di tuo figlio......non  mi troverai in nessun libro!
Smettila di chiedermi '' mi dici come fare il mio lavoro?" Smettila di avere tanta paura di me. Non ti giudico né ti critico, né mi arrabbio, né mi disturbo. Io sono amore puro.
Smettila di chiedere perdono, non c'è niente da perdonare. Se ti ho creato... ti ho riempito di passioni, limiti, piaceri, sentimenti, bisogni, incongruenze... libero arbitrio. Come posso biasimarti se rispondi a qualcosa che ti metto dentro? Come posso punirti per essere come sei, se sono io che ti ho creato? Pensate che potrei creare un posto dove bruciare tutti i miei figli che si comportano male per il resto dell'eternità? Che Dio farebbe una cosa del genere?
Rispetta i tuoi pari e non fare ciò che non vuoi per te stesso. Tutto quello che ti chiedo è di prestare attenzione nella tua vita, che l'allarme è la tua guida.
Amore mio, questa vita non è una prova, non un passo in arrivo, , né un preludio al paradiso. Questa vita è l'unica cosa qui e ora ed è tutto ciò di cui hai bisogno.
Ti ho liberato assolutamente, nessun premio o punizione, nessun peccato o virtù, nessuno porta un pennarello, nessuno tiene un record.
Sei assolutamente libero di creare nella tua vita. Paradiso o inferno.
Non so dirti se c'è qualcosa dopo questa vita ma posso darti una mancia. Vivi come se non ci fosse. Come se questa fosse la tua unica possibilità di goderti, amare, esistere.
Quindi, se dopo non c'è niente, allora avrai goduto dell'opportunità che ti ho dato. E se c'è, state certi che non vi chiederò se vi siete comportati bene o male, ve lo chiedo. Ti è piaciuto? Vi siete divertiti? Cosa ti è piaciuto di più? Cosa hai imparato?...
Smettila di credere in me; credere è supporre, indovinare, immaginarlo. Non voglio che tu creda in me, voglio che tu creda in te. Voglio che tu mi senta in te quando baci la tua amata, quando ti rimbocchi la tua bambina, quando accarezzi il tuo cane, quando fai il bagno in mare.
Smettila di lodare me, che Dio egocentrico pensi che io sia?
Mi annoio ad essere lodato. Sono stanco di essere ringraziato. Ti senti grata? Dimostralo prendendo cura di te stesso, della tua salute, delle tue relazioni, del mondo. Esprimi la tua gioia! Questo è il modo di lodare me.
Smettila di complicare le cose e ripeti come parrocchetto quello che ti è stato insegnato su di me.
A cosa ti servono più miracoli? Quante spiegazioni?
L ' unica cosa certa è che sei qui, che sei vivo, che questo mondo è pieno di meraviglie
 

Leggi tutto... Postato da root. (applausi: 77| Commenti: 0 | Utenti interessati: 186) Applaudi l'articolo


 

Spazi pubblicitari

Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.